Ecobonus, Sismabonus, Detrazioni Fiscali. Come orientarsi.

Il fattore economico è il primo vero traino per decidersi ad effettuare dei lavori sulla propria abitazione. Spesso si fa fatica a fare il primo passo proprio per la paura di quel che si dovrà affrontare in termini di stress, di gestione dei lavori e delle maestranze, ma soprattutto in termini economici.

In questo settore, infatti, molto spesso si brancola nel buio: ci si affida al “miglior offerente”, si lasciano le cose al caso, si pensa di poter gestire le maestranze e i lavori senza aver predisposto tutto con ordine e secondo un progetto che ci dia, anche solo indicativamente, la misura di quel che dobbiamo e vogliamo affrontare.

ECOBONUS E DETRAZIONI FISCALI

Le detrazioni fiscali, inserite già da qualche tempo nella Legge di Bilancio e rinnovate, fortunatamente, di anno in anno dai diversi governi nelle ultime legislature, rappresentano sicuramente una buona discriminante sulla decisione in merito alla sistemazione della propria casa. Sapere di avere la possibilità di vedersi restituita una parte della spesa effettuata, per affrontare i lavori di ristrutturazione o, nel caso di specie,  di riqualificazione energetica, definisce un input importante verso  la decisione definitiva di far partire la macchina dei lavori.

DI COSA SI TRATTA?

Avrete sicuramente sentito parlare tutti di Ecobonus, Sismabonus e Incentivi fiscali.

Facciamo un riepilogo:

  • RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA: Per la Ristrutturazione Edilizia la detrazione IRPEF è pari al 50%, per un importo massimo detraibile o di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.
    • Ambito di applicazione: ristrutturazioni delle  abitazioni o delleparti comuni di edifici ad uso residenziale.
  • RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA – ECOBONUS – per unità abitative: Perla Riqualificazione Energetica degli edifici esistenti, la detrazione IRPEF è PARI AL 50% O 65%, a seconda delle lavorazioni che saranno effettuate, per un importo massimo detraibile o di spesa di 100.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.
    • Ambito di applicazione: miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti
  • RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA  – ECOBONUS – per condomini: Perla Riqualificazione Energetica degli edifici esistenti, la detrazione IRPEF è PARI AL 70% O 75%, a seconda delle lavorazioni che saranno effettuate, per un importo massimo detraibile o di spesa di 40.000 euro per numero di unità immobiliari, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.
    • Ambito di applicazione: miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti (CONDOMINI)
  • SISMA BONUS Per gli interventi relativi all’adeguamento sismico degli edifici esistenti, la detrazione IRPEF parte dal 50%, fino ad arrivare a tetti più alti di 70% O 75%, a seconda della riduzione delle classi di rischio, per un importo massimo detraibile o di spesa di 69.000 euro per ogni unità immobiliare, da suddividere in 5 quote annuali di pari importo. Per gli interventi effettuati sui condomini, la detrazione salirà fino ad un tetto massimo dell’85%, sempre  a seconda della riduzione delle classi di rischio, per un importo massimo detraibile o di spesa di 69.000 euro per ogni unità immobiliare, da suddividere in 5 quote annuali di pari importo.
    • Ambito di applicazione: adeguamento sismico degli edifici esistenti ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3
  • SISMA BONUS POTENZIATO – per condomini: Per gli interventi effettuati su parti comuni di edifici condominiali che comportano oltre alla riduzione del rischio sismico anche la riqualificazione energetica potranno beneficiare di un bonus potenziato: la detrazione IRPEF arriverà a toccare un tetto massimo dell’85% e l’importo massimo detraibile o di spesa sarà di 136.000 euro per numero di unità immobiliari. Inoltre, la detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo
    • Ambito di applicazione: adeguamento sismico degli edifici esistenti ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 (CONDOMINI)
  • BONUS MOBILI E BONUS VERDE: Rientrano negli incentivi fiscali anche le agevolazioni relative all’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici e alla riqualificazione urbana, da parte di privati o condomini, per terrazzi, balconi e giardini
    • Bonus mobili: la detrazione è pari al 50% per un massimo detraibile o di spesa di 10.000 euro, spettante esclusivamente a chi effettua lavori di ristrutturazione edilizia
    • Bonus verde: prevede la detrazione pari al 36% fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo.

ULTIME NOVITÁ: SCONTO IN FATTURA

In base alle notizie degli ultimi giorni, Bonus Ristrutturazioni, Ecobonus, Bonus Mobili e Verde  saranno prorogati nella Legge di Bilancio 2020.

Tra le ultime novità interessanti, c’è sicuramente la possibilità di beneficiare, dal Luglio scorso, dello “Sconto in Fattura”, che offre l’opportunità di convertire in sconto le detrazioni che spettano per i lavori relativi alla riduzione del rischio sismico e  all’efficientamento energetico.

Notizia che, qualora ufficializzata, permetterà di mantenere la situazione attuale delle detrazioni fiscali, a meno di modifiche sostanziali.

In breve sostanza, la somma che, secondo la logica delle detrazioni, il committente avrebbe dovuto recuperare in 10 anni, dopo aver esborsato inizialmente la cifra per effettuare i lavori,  diventerà, invece, un risparmio già in fase iniziale dei lavori. La somma scontata, infatti, verrà addebitata  a carico del fornitore che, a sua volta, la recupererà come credito di imposta in cinque anni(oppure cedendo il proprio credito ai propri fornitori).

Una novità che, al pari della Cessione del Credito ai fornitori o ad altri soggetti, diventa una possibilità concreta in più per avvantaggiare chi si appresta a dovere effettuare dei lavori senza avere a disposizione tutto il budget necessario per far fronte ai lavori.

Lo sconto in fattura e la cessione tradizionale del credito hanno, tuttavia, alcune caratteristiche differenti, da tener ben presenti per fare la scelta più  adatta alle proprie esigenze.

COME SI ACCEDE?

È abbastanza facile appurare quali siano i vantaggi degli incentivi fiscali. Le detrazioni fiscali per la casa sono state, e continuano ad essere, un valido motore per la ripresa del settore immobiliare e per la possibilità di attuare un processo di esborso economico da parte di chi non ha grossi budget a disposizione.

Ancora oggi, però, capita spesso di non sapere da che parte iniziare o di incorrere in errori che diventano fatali per l’effettiva riuscita di tutto l’iter burocratico di accesso alle detrazioni – come ad esempio quello più ricorrente di non eseguire il pagamento in maniera corretta, condizione necessaria per essere sicuri dell’approvazione delle pratiche   – e di rendersene conto quando è troppo tardi per correre ai ripari.

In merito c’è ancora molta confusione, sia da parte dei committenti che delle ditte esecutrici dei lavori che non hanno molta esperienza in materia.

IL NOSTRO SERVIZIO CHIAVI IN MANO È STATO PENSATO ANCHE PER QUESTO

Questo è un argomento a cui, noi di Agiliti, teniamo molto ed è per questo motivo che, tra i servizi proposti, offriamo un servizio di coordinamento del processo del CHIAVI IN MANO, che comprende anche un supporto per la corretta attuazione per questa importantissima fase.

Fase che, spesso, incoraggia la committenza ad effettuare dei lavori a cui non avrebbero mai pensato di avvicinarsi e, soprattutto, per far scoprire loro le possibilità di risparmio che durano tutta una vita: migliorare l’efficienza energetica di una casa, o costruire la propria abitazione secondo le modalità che attuino la possibilità di renderla quanto più possibile autonoma da fonti fossili, utilizzando le fonti rinnovabili o eliminando, addirittura, qualsiasi impianto attivo, è un investimento che abbraccia molti vantaggi: per la salute, per l’ambiente e anche per le tasche di chi si ritroverà a vivere in una casa che sarà confortevole a costi ridottissimi o addirittura azzerati.

Emanuela Gioia

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Agiliti_logo_VECTOR.png

PER APPROFONDIRE

Se vuoi approfondire, dai un’occhiata al nostro servizio di REALIZZAZIONE CHIAVI IN MANO e facci sapere se hai bisogno di aiuto. Saremo felici di aiutarti e indirizzarti nella direzione corretta

LEGGI ALTRI ARTICOLI SULL’ARGOMENTO

Abbiamo già affrontato questi argomenti in diversi articoli, in cui abbiamo parlato di:

Condividi l'articolo